Pavimenti vinilici e resilienti.. ovvero pvc, gomma e moquette!!

Pavimenti vinilici e resilienti.. ovvero pvc, gomma e moquette!!

EDILIZIA ROSCINI E' ANCHE..

competenza e consulenza su pavimenti e rivestimenti vinilici, resilienti e pavimenti tecnici per strutture sanitarie, sportive, ricettive e scolastiche. Ma soprattutto su questi pavimenti unitamente al parquet, Forniamo posa in opera e manutenzione con personale esperto.

CHE COSA SONO I PAVIMENTI VINILICI E RESILIENTI?

Tra i pavimenti vinilici e resilienti troviamo il PVC, la gomma e la moquette. I primi due sono materiali termoplastici ricavati da materie prime naturali. La moquette invece è un materiale tessile. Questi materiali vengono utilizzati, in base alle necessità, per realizzare i pavimenti di case, ospedali, palestre, uffici con molta affluenza (tipo uffici postali), strutture ricettive, scuole e in molti edifici pubblici. In questo articolo ci concentreremo sui pavimenti VINILICI.

Tali pavimenti si distinguono oggi Fondamentalmente in due Fasce di prodotto:

-Pavimenti Vinilici Flottanti LVT (a incastro o autoposanti) 

-Pavimenti Vinilici da incollo

I primi sono oggi di grande utilizzo nella ristrutturazione perchè consentono di coprire vecchi pavimenti rinnovando l'aspetto di un'abitazione o di un ufficio con uno spessore molto basso. Si tratta infatti di piastre o doghe con formati più o meno grandi e spessori che possono andare da 3 a 6mm. in base al tipo di pannello di cui sono costituiti (vinilico puro o compositi tipo SPC). Normalmente si posano direttamente sopra il vecchio pavimento o massetto con l'ausilio di uno specifico materassino livellatore e isolante che non supera i 2mm. Le piastre o doghe si incastrano tra loro con un sistema a click che non necessita di colla; questo aspetto consente all'occorrenza di poter smontare il pavimento e rimontarlo per esempio in un'altro luogo. Della categoria Flottanti sono anche i pavimenti Autoposanti che, però, non sono dotati di incastro perimetrale e le piastre o doghe si accostano semplicemente tra di loro. A volte, come nel caso del Tackdry sono dotati di microventose che "fissano" il pavimento autoposante al sottofondo esistente. Quando si sceglie un pavimento vinilico Flottante LVT occorre sempre valutare bene il tipo di sottofondo che sia un vecchio pavimento o un massetto in quanto, a causa del basso spessore, il pavimento vinilico Flottante LVT tende ad assumere la forma di quello che ha sotto. Quindi se il sottofondo è costituito da mattonelle posate con commettiture larghe (45mm. o più) occorre rasare le fessure prima di montare LVT oppure se il sottofondo è costituito da un massetto irregolare occorre raschiarlo bene e eventualmente livellarlo prima di posare LVT.

Oggi i pavimenti vinilici Flottanti LVT hanno raggiunto grazie alle nuove composizioni di panelli SPC una robustezza e indeformabilità altissima, una valenza estetica notevole e del tutto conforme ai materiali che vogliono imitare (legno, cemento o pietra), praticità per la pulizia e resistenza ai graffi, assorbimento di liquidi o sporco inesistente, insensibilità alle dilatazioni dovute a variazioni termiche o legate alla luce del sole; insomma un vero e proprio pavimento universale per l'interno di casa o ufficio.

La seconda Fascia di pavimenti e rivestimenti vinilici e resilienti riguarda le versioni da incollo. Tali articoli sono solitamente prodotti in teli  da 2mt.x20 ma anche in piastre 60x60cm. e spessori (23mm.) ancora più bassi dei LVT perchè hanno soltanto la parte superiore in pvc senza supporto o incastro. Per intenderci sono i pavimenti che si vedono su ospedali, strutture sanitarie o palestre. La posa è, come detto, incollata al sottofondo che deve necessariamente essere un massetto cementizio perfettamente asciutto, regolare e livellato. Stesso discorso per i rivestimenti di pareti.

Attualmente in commercio esistono anche pavimenti vinilici cosiddetti eterogenei cushion a teli che possono essere montati in posa Flottante in quanto hanno un supporto schiumogeno e lo strato superiore in pvc. Gli spessori di questi pavimenti variano da 4 a 8mm. e sono molto pratici per palestre, asili ecc. perchè si posano velocemente sopra le vecchie superfici e sono igienici, ammortizzati e facilmente pulibili. Le commettiture tra i vari teli si trattano con saldature a caldo con cordoli dello stesso colore o saldature chimiche con un apposito liquido.

Le nozioni appena espresse sono solo una piccola parte del grande mondo di pavimenti vinilici e resilienti che abbiamo appreso in molti anni di Vendita e Posa e ogni Fornitura o lavoro va valutato e pensato attentamente prima di scegliere questo tipo di soluzioni. Per questo Vi incoraggiamo a chiederci di più e valutare con noi l'eventuale sviluppo delle vostre idee in merito. Inoltre Vi esortiamo ad affidarVi eventualmente al nostro servizio completo di Fornitura e Posa in opera specializzata in quanto anche un ottimo prodotto se gestito male o con scarsa attenzione ai particolari può rivelarsi dannoso per i vostri progetti.

A sostegno di quanto detto nel nostro e-commerce sono presenti anche pavimenti vinilici solo apparentemente adatti al Fai da Te, con doghe adesive che si attaccano come delle figurine al sottofondo esistente formando un nuovo pavimento. Anche per questo tipo di soluzioni Vi sconsigliamo di improvvisare perchè abbiamo esperienza di clienti che hanno buttato via tempo e soldi. Infine la gomma e la moquette, di cui siamo esperti posatori avendo realizzato molte strutture sportive e ricettive. Oggi questi materiali sono stati perfezionati sempre di più offrendo all'utilizzatore molte soluzioni di posa e di resa estetica che siamo in grado di proporre grazie ai nostri prestigiosi partner Liuni, Virag e Artigo.

Posted on 14/10/2015 Pavimenti 0 1746

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.
Prev
Next
Google+